Di cosa si tratta - Con la legge n.66 del 21 dicembre 2012 la Regione Abruzzo ha dettato le norme in materia di raccolta, commercializzazione e valorizzazione dei tartufi nel territorio regionale. Il capo IV della norma, con gli articoli 22, 23 e 24 definisce come conseguire il patentino che concede la qualifica di “Raccoglitore di tartufi”, necessario per esercitare l’attività e valido su tutto il territorio nazionale.

Come si fa - Per poter conseguire l’abilitazione è necessario sostenere un esame, che certifica l’idoneità alla raccolta dei tartufi. L’esame deve essere sostenuto presso il comando Regione Carabinieri Forestale Abruzzo e Molise (tel.0862 42890-428917), che agisce in convenzione con la Regione Abruzzo. Ogni candidato sostiene l’esame nel comando CC della provincia di residenza, o comunque secondo le disposizioni definite dall'Ente. Le commissioni d’esame sono composte da rappresentanti della Regione Carabinieri Forestale Abruzzo e Molise, della Regione Abruzzo - Dipartimento Politiche Sviluppo rurale, delle associazioni di tartufai riconosciute dalla Regione Abruzzo e da un rappresentante del Laboratorio di Micologia dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Modalità e costi - Per poter essere ammessi a sostenere l’esame è necessario inoltrare richiesta (Modulo allegato), corredata di marca da bollo e due foto tessera, al comando Regione Carabinieri Forestale Abruzzo e Molise (via delle Fratte s.n.c. - 67100 L'Aquila). Entro 120 giorni dalla data di presentazione della domanda si dovrà sostenere l’esame, qualora non si superi la prova, si potrà ritentare non prima di quattro mesi. Trascorso un anno dalla presentazione della domanda, senza che si sia sostenuto l’esame, sarà necessario ripresentare l’istanza.
Per il rilascio del patentino è necessario versare una tassa annua di 150,00 euro, da versare sul conto Corrente postale n.1006433757 – IBAN IT05N0760103600001006433757, intestato a: Regione Abruzzo – Tassa Annuale Tesserini Raccolta Tartufi – Via Leonardo Da Vinci n.6 – 67100 L’Aquila, prima dal rilascio del tesserino ed entro il 31 gennaio di ogni anno qualora si intenda esercitare l’attività. La ricevuta del versamento deve essere allegata al patentino e mostrata agli incaricati di vigilanza individuati dall’art.33 della legge sopra indicata.

Informazioni - Di seguito sono riportati i contatti dei Gruppi Regione Carabinieri Forestale “Abruzzo”  presenti in Regione: 
L’AQUILA, Via Delle Fratte – 67100 - (Tel. 0862 42890);
CHIETI, Via A. Herio – 66100 - (Tel. 0871 403329);
PESCARA Viale della Riviera, 301- 65129 - (Tel. 085 73518);
TERAMO Via Ponte San Giovanni, 2 – 64100 - (Tel. 0861 242341). 

Gli esperti regionali in materia tartuficola, hanno predisposto negli anni un’utile documentazione per gli aspiranti raccoglitori e tartuficultori. A seguire l’elenco della documentazione disponibile.

1) Guida all'esame per il patentino;;

2) Guida alla tartificoltura;

3) Carta della vocazione tartuficola della Regione Abruzzo.