Di cosa si tratta - L'apprendistato duale / formativo è una tipologia contrattuale in grado di colmare il divario esistente tra le competenze possedute dai giovani in uscita dai percorsi d’istruzione e formazione e i fabbisogni espressi dalle imprese, accorciando così le distanze tra “sistema formativo” e “sistema del lavoro”. Al fine di favorire l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro e migliorare la qualità dei sistemi di istruzione e formazione professionale, la Regione sta puntando sullo sviluppo di programmi di apprendimento basati sul lavoro, inclusi i sistemi di che costituiscono un efficace strumento per promuovere l’occupazione giovanile, nella prospettiva della riduzione dei fenomeni di abbandono e dispersione scolastica.
Vi sono due tipologie di apprendistato, di I e III livello che, ai sensi degli artt. 43 e 45 del D. Lgs. n. 81/2015, consentono ai giovani di conseguire un titolo di studio.

In particolare, l’apprendistato di I livello è il contratto finalizzato al conseguimento dei seguenti titoli:

  1. Qualifica o diploma professionale IeFP;
  2. Diploma di istruzione secondaria superiore (Istituti tecnici, professionali, licei);
  3. Certificato di specializzazione tecnica superiore (IFTS).

Possono essere, inoltre, stipulati contratti di apprendistato di durata non superiore a due anni, per i giovani che frequentano il corso annuale integrativo che si conclude con l'esame di Stato.

L’apprendistato di III livello o di “alta formazione e ricerca” è finalizzato invece al conseguimento dei seguenti titoli:

1. Diploma di istruzione tecnica superiore (Diploma ITS);

2. Diploma accademico alta formazione artistica musicale e coreutica (AFAM);

3. Laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico;

4. Master di I e II livello;

5. Dottorato di ricerca;

6. Specializzazione.

Possono essere, inoltre, stipulati contratti di apprendistato per svolgere attività di ricerca, legati a progetti  aziendali o per assolvere al periodo di praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche.

 

Destinatari - Entrambe le due tipologie di apprendistato possono essere attivate dai datori di lavoro privati di tutti i settori economico-produttivi ai quali spettano vantaggi di diversa natura, quali sgravi contributivi e fiscali, sgravi retributivi e incentivi economici. Possono essere assunti giovani tra i 15 anni e i 25 anni non compiuti (24 anni e 364 giorni) per l'apprendistato di I livello e giovani tra i  18 anni e i 29 anni non compiuti (28 anni e 364 giorni) per quello di III livello.

 

Informazioni - Per domande relativamente ai tirocini è possibile contattare il Servizio Lavoro della Regione Abruzzo via PEC / Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure il responsabile dell'Ufficio Alternanza Scuola Lavoro Claudio Sciorilli Borrelli, o il collega Giuseppe Angelozzi

 

Documentazione:

Guida operativa

Slide approfondimento della guida

Modulistica (formato .zip)