Di cosa si tratta - La Regione Abruzzo ha emanato un bando per la concessione di finanziamenti per progetti culturali di spettacoli dal vivo da attuare nei comuni abruzzesi interessati dagli eventi sismici succedutisi dal 24 agosto 2016. Il progetto ha una dote complessiva di 290.000,00 euro, dei quali 116.000,00 destinati ai progetti proposti dagli enti territoriali (comuni e reti di comuni) organizzati in collaborazione con gli organismi finanziati nell’ambito del FUS per l’Abruzzo e 174.000,00 destinati a progetti attuati direttamente dalla Regione Abruzzo anche in compartecipazione con soggetti pubblici e privati.

Progetti degli enti territoriali

Di cosa si tratta - Sono ammissibili a finanziamento le proposte di attività di spettacolo dal vivo finalizzate a rivitalizzare il tessuto economico e sociale favorendo le occasioni di aggregazione nei luoghi e centri urbani del territorio del cratere sismico, a ricostruire l’attrattività culturale e turistica del territorio e a promuovere iniziative culturali di spettacolo rivolte ai più giovani (anche in collaborazione con le scuole) e agli anziani presenti nei territori colpiti dal sisma e, nello specifico, sono ammissibili:

1) Le ATTIVITA’ ORDINARIE, con utilizzo di teatri storici, delle piazze e dei luoghi di eccellenza paesaggistica, da attuare con il coinvolgimento delle comunità locali, dei professionisti abruzzesi e delle realtà locali e/o anche in collaborazione con i soggetti finanziati dal FUS per l’Abruzzo;

2) I GRANDI EVENTI AGGREGANTI da attuare con il coinvolgimento di personalità di rilievo del mondo dello spettacolo e/o in collaborazione con i soggetti finanziati dal FUS per l’Abruzzo.

Le attività ordinarie e i grandi eventi devono essere realizzati a far data dal giorno successivo alla pubblicazione del presente avviso e comunque non oltre il 30.06.2020, salvo proroghe specificatamente motivate e autorizzate.

Il finanziamento copre rispettivamente il 50%, il 30% o il 20% delle spese effettuate, rispetto ai parametri di seguito riportati:

1) fino a un massimo del 50% per spettacoli dal vivo e progetti di eccellenza presentati da uno o più Comuni del cratere sismico, da realizzare in collaborazione con soggetti sostenuti dal FUS per l’Abruzzo e/o con personaggi di rilievo nazionale e internazionale e/o con professionisti dello spettacolo e/o Associazioni di rilievo regionale;
2) fino a un massimo del 30% per progetti proposti da reti di Comuni da attuare in collaborazione con professionisti e realtà locali e regionali e/o anche con soggetti sostenuti dal FUS per l’Abruzzo e/o Associazioni di rilievo regionale;
3) fino a un massimo del 20% per progetti proposti da Comuni in forma singola da attuare in collaborazione con professionisti e realtà e associazioni locali e regionali e/o anche con soggetti sostenuti dal FUS per l’Abruzzo.

Riferimento progettuale – D.M. 26 febbraio 2019, n. 113 “Criteri di riparto e modalità di utilizzo delle risorse destinate ad attività culturali nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, per l’Anno Finanziario 2019”e in attuazione di quanto disposto nell’Atto di Indirizzo (Parte Seconda) approvato dalla Giunta Regionale con Deliberazione n. 702 del 18.11.2019 e recante le misure attuative dell’Accordo di Programma stipulato in data 7 novembre 2019 fra MiBACT-Direzione Generale Spettacolo e Regione Abruzzo.

Destinatari - Possono accedere ai finanziamenti i comuni e le reti di comuni inseriti nel cratere sismico espressamente elencati negli allegati negli Allegati 1, 2 e 2-bis al D.L. 17 ottobre 2016, n. 189 come modificato e integrato dal D.L.9 febbraio 2017, n. 8 convertito con modificazioni dalla Legge 7 aprile 2017, n. 45 (in G.U.10/04/2017, n. 84). Per ogni ente proponente (Comune singolo/Comune capofila) è previsto il finanziamento di un solo progetto.

Modalità di partecipazione - Le istanze di finanziamento (complete di proposta progettuale e relativo piano economico) devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’ente proponente (Comune capofila/Comune singolo) e redatte utilizzando l’apposito Modello (Modello A.1) allegato bando o e reperibile sul Portale Cultura. Le istanze dovranno essere inviate al Servizio Beni e Attività Culturali della Giunta Regionale a mezzo di posta elettronica certificata all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., avente come oggetto “Progetto di spettacolo dal vivo nel territorio regionale interessato dal sisma 2016/2017. Istanza di finanziamento A.F. 2019”.

Scadenza - Le domande dovranno pervenire entro il 23 dicembre 2019, vale a dire entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente Bando nel sito istituzionale regionale (rif. sezione avvisi, Portale Cultura e Area Amministrazione trasparente).

Informazioni - Il Servizio Beni e Attività Culturali della Regione Abruzzo è responsabile del presente bando, è possibile contattare Nadia Di Luzio 0861252796, Responsabile Ufficio Agenzia Teramo, per eventuali chiarimenti.

Documentazione
Determina DPH003/249 del 20.11.2019
Bando - Allegato A
Atto di indirizzo
Modulistica (formato .zip)

 
Progetti attuati direttamente dalla Regione Abruzzo
 

Di cosa si tratta - Oggetto di finanziamento sono i progetti di attività di spettacolo dal vivo finalizzati a rivitalizzare il tessuto economico e sociale favorendo le occasioni di aggregazione nei luoghi e centri urbani del territorio colpito dal sisma, per ricostruire l’attrattività culturale e turistica del territorio e promuovere iniziative culturali rivolte ai più giovani (anche in collaborazione con le scuole) e agli anziani presenti nei territori colpiti dal sisma, principalmente attraverso GRANDI EVENTI AGGREGANTI e da attuare con il coinvolgimento di personalità di rilievo del mondo dello spettacolo e in via prioritaria in collaborazione con i soggetti finanziati dal FUS per l’Abruzzo.
Le attività ordinarie e i grandi eventi devono essere realizzate a far data dal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso e comunque non oltre il 30.06.2020.

Riferimento progettuale – D.M. 26 febbraio 2019, n. 113 “Criteri di riparto e modalità di utilizzo delle risorse destinate ad attività culturali nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, per l’Anno Finanziario 2019”e in attuazione di quanto disposto nell’Atto di Indirizzo (Parte Seconda) approvato dalla Giunta Regionale con Deliberazione n. 702 del 18.11.2019 e recante le misure attuative dell’Accordo di Programma stipulato in data 7 novembre 2019 fra MiBACT-Direzione Generale Spettacolo e Regione Abruzzo.

Destinatari - I soggetti attuatori delle attività culturali possono essere i professionisti dello spettacolo, enti pubblici e privati e associazioni operanti nella Regione Abruzzo e in via prioritaria tra gli organismi finanziati nell’ambito del FUS per l’Abruzzo. I progetti presentati dai soggetti pubblici e privati devono essere validati dal comune dove si svolgerà l’evento.

Modalità di partecipazione - Le proposte progettuali, complete del preventivo dettagliato dei costi e delle entrate e sottoscritte dal legale rappresentante del soggetto proponente, dovranno essere tassativamente redatte utilizzando l’apposita scheda di presentazione proposta progettuale. Le proposte dovranno essere inviate al Servizio Beni e Attività Culturali della Giunta Regionale a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., avente come oggetto “Proposta di attività di spettacolo dal vivo nel territorio regionale interessato dal sisma 2016/2017”. 

Scadenza - Le domande dovranno pervenire entro il 2 dicembre 2019, vale a dire entro 10 giorni dalla data di pubblicazione del presente Bando nel sito istituzionale regionale (rif. sezione avvisi, Portale Cultura e Area Amministrazione trasparente).

Informazioni - Il Servizio Beni e Attività Culturali della Regione Abruzzo è responsabile del presente bando, è possibile contattare Nadia Di Luzio 0861252796, Responsabile Ufficio Agenzia Teramo, per eventuali chiarimenti.

Documentazione
Determina DPH003/249 del 20.11.2019
Atto di indirizzo
Modulistica (formato .zip)