Di cosa si tratta -  La Giunta regionale con deliberazione n. 800 del 13/12/2021 ha approvato il "Quaderno delle procedure in materia di diritto al lavoro dei disabili nella Regione Abruzzo". Ai fini della formazione della graduatoria annuale, prevista dall’art. 8 comma 2 della legge 68/99, gli iscritti negli elenchi di cui alla Legge 68/99 dovranno comunicare i dati e le notizie indispensabili ai fini dell’aggiornamento della propria posizione. Pertanto, gli iscritti nelle liste della legge 68/99, dal 1 gennaio al 28 febbraio 2022, dovranno:

- dichiarare il proprio reddito individuale lordo, anche mobiliare e immobiliare, con esclusione del nucleo familiare relativo all’anno precedente: la dichiarazione è necessaria anche se il reddito è pari a zero;

- dichiarare il proprio carico familiare; la dichiarazione è necessaria anche se il carico familiare è pari a zero;

- aggiornare, mediante consegna all’Ufficio della “Relazione Conclusiva” L. 68/99 e DPCM 13 gennaio 2000 rilasciata dalle competenti Commissioni ASL/INPS o INAIL (completa di ogni sua parte-senza Omissis), la propria percentuale invalidante in caso di variazioni intervenute (revisioni, aggravamenti etc…) dall’ultima presentazione al Centro per l’Impiego.

Si precisa che gli utenti che hanno ottenuto un riconoscimento/aggravamento della disabilità a seguito di provvedimento giudiziale (es. sentenza del Tribunale), dovranno produrre al Centro per l’Impiego la relazione conclusiva rilasciata dalle Commissioni ASL/INPS e INAIL a seguito del provvedimento dell’organo giudiziario. Sono tenuti all’aggiornamento anche coloro che hanno in corso un’attività lavorativa da cui si ricava un reddito prospettico da lavoro subordinato e/o autonomo non superiore ai limiti esenti da imposizione fiscale, secondo quanto previsto dalla circolare ANPAL n. 1/2019 e successive variazioni intervenute. Per procedere all’aggiornamento dei dati è necessario compilare un modulo editabile (di seguito riportato), disponibile anche presso gli Uffici dei Cpi. Il modulo va trasmesso al Centro per l’impiego di appartenenza con le seguenti modalità:

- tramite e-mail al CPI competente per iscrizione;

- tramite Posta Elettronica Certificata ai seguenti indirizzi:
● Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per gli iscritti negli elenchi della legge 68/99 nelle province di L’Aquila o Teramo)
● Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per gli iscritti negli elenchi della legge 68/99 nelle province di Pescara o Chieti);

- tramite consegna presso gli sportelli del Centro per l’Impiego di appartenenza compatibilmente con le eventuali limitazioni dovute all’emergenza sanitaria in corso.

Unitamente al modulo compilato si dovranno allegare i seguenti documenti:

Documento d’identità in corso di validità;

Se cittadino straniero non comunitario, il permesso di soggiorno ed eventuale richiesta di rinnovo;

Per gli iscritti di cui all’art. 1 (disabili) copia della “Relazione Conclusiva” L. 68/99 e DPCM 13 gennaio 2000 rilasciata da ASL, INPS, INAIL (completa di ogni sua parte- senza Omissis), se variata rispetto all’ultima presentazione al CPI.

Per gli iscritti di cui all’art. 18 (altre categorie protette) copia della certificazione rilasciata dagli enti preposti che attesta il diritto all’iscrizione, se variata rispetto all’ultima presentazione al CPI.

DOCUMENTI: 

 Modello per categorie protette art. 18

 Modello per disabili art. 1