Di cosa si tratta - Gli enti iscritti all’Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome, aventi sedi di attuazione progetto nei comuni colpiti dal sisma 2016, e nei Comuni costieri che ospitano temporaneamente i terremotati, possono presentare progetti di servizio civile nazionale per complessivi 1.599 volontari finalizzati alla ripresa della vita civile delle comunità colpite dagli eventi sismici ed a favorire il ritorno delle popolazioni alla normalità.

 I 1599 volontari saranno così ripartiti:

  • Abruzzo 207 volontari;
  • Lazio 453 volontari;
  • Marche 617 volontari;
  • Umbria 322 volontari.

Modalità di presentazione - L’istanza di presentazione dei progetti, redatta secondo le indicazione presenti al paragrafo 3.2 del Prontuario, deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’ente capofila o dal responsabile del servizio civile nazionale indicati in sede di accreditamento e trasmessa via PEC alle Regioni interessate. I relativi indirizzi di posta elettronica certificata sono reperibili sul sito internet del delle singole Regioni. Per la Regione Abruzzo la PEC di riferimento è la seguente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni - tel. 0857672747 - dott. Giuseppe Liberatoscioli

Scadenza – ore 14,00 del 10 marzo 2017

Allegati

Bando Progetto Sisma 2016

Prontuario con le modalità per la redazione e la presentazione dei progetti di servizio civile nazionale

Elenco Comuni del cratere