Di cosa si tratta – E’ un sostegno economico del valore di 800 euro per le mamme che, avranno avuto o adottato figli, nel corso del 2017. L’importo è da considerarsi per ogni figlio/a, pertanto possono essere richiesti più bonus dalla stessa mamma se ha avuto parti gemellari oppure adottato più di un bambino/a. Il bonus è previsto dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017).

 

A chi è rivolto - A tutte le mamme residenti in Italia, di cittadinanza italiana o comunitaria, le non comunitarie in possesso di status di rifugiato politico o con permesso di soggiorno Ue per lungo periodo, che hanno partorito nel 2017 e le gestanti che hanno terminato il settimo mese di gravidanza. Il bonus è erogato anche in caso di adozione o di affido di un minore, avvenuti dopo il primo gennaio 2017.

Come richiederlo - È possibile presentare la domanda scegliendo una delle seguenti modalità:
1.  via web, sul portale dell'Inps accessibile direttamente dalla richiedente tramite PIN forte:
www.inps.it >Servizi on line> servizi per il cittadino> autenticazione con il PIN dispositivo> domanda di prestazioni a sostegno del reddito> premio alla nascita;
2. chiamando il Contact Center Integrato al numero 803.164, gratuito da telefono fisso, oppure al numero 06164164 per le chiamate da cellulare con tariffazione a carico dell'utente;
3. tramite i Patronati.

Da sapere - Il bonus sarà corrisposto alla futura mamma, al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell'8° mese) oppure alla nascita o adozione o affido, per gli eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017.
Per chi fosse nato dal 1° gennaio al 4 maggio l'anno di tempo, per poter presentare la domanda, inizia a decorrere da quest'ultima data.

 CIRCOLARE N.39 DEL 27.2.2017 CONTENETE TUTTE LE INDICAZIONI