Di cosa si tratta – Il Ministro della Salute e quello dello Sport hanno firmato il decreto che obbliga, dal 1° luglio 2017,  le associazioni e le società sportive dilettantistiche a dotarsi di defibrillatori presso gli impianti sportivi.

 

Caratteristiche – Oltre al defibrillatore, semiautomatico o a tecnologia più avanzata, nel corso delle gare, è necessaria anche la presenza  di una persona formata all’utilizzo del dispositivo salvavita.

A chi è rivolto il decreto - A tutte le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano una delle 396 discipline sportive riconosciute dal Coni 

Eccezione - Sono escluse dall’obbligo le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano la propria attività al di fuori di un impianto sportivo e che praticano sport a ridotto impegno cardiocircolatorio, il cui elenco è contenuto nell’allegato A del decreto (a titolo esemplificativo: bowling, bocce, dama e freccette, tanto per citarne alcuni).

Allegati:

DECRETO 26 GIUGNO 2017

Fonte -  Ministero della salute