Di cosa si tratta -

La Regione Abruzzo ha ripartito 4.232.156 euro di fondi per il rimborso ai comuni abruzzesi delle spese per la fornitura gratuita e semigratuita di testi scolastici, agli studenti residenti sul territorio regionale che frequentano la scuola dell’obbligo.

Chi può usufruirne - 

La Regione Abruzzo ha stabilito per l’anno scolastico 2015/2015 che potranno accedere al beneficio gli studenti appartenenti a famiglie il cui indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), in corso di validità, non sia superiore a 15.493,71 euro.

Come accedere - 

I soggetti erogatori dei contributi saranno i Comuni presenti nell’elenco allegato alla DGR 956 del 18/11/2015 e dovranno stabilire i criteri e le modalità di erogazione dei benefici ai richiedenti, stabilendo anche i termini per la presentazione delle istanze. Dovranno inoltre ricevere le istanze prodotte dai propri residenti e valutarne l’ammissibilità in base ai requisiti di legge, sarà ancora cura dei comuni, definire la documentazione necessaria da presentare per richiedere il contributo ed effettuare verifiche a campione sui beneficiari, o controlli mirati motivati da fondati motivi circa la veridicità delle dichiarazioni rese.
I comuni dovranno comunque inviare entro il 31 marzo 2016 il prospetto di rendicontazione allegato alla DGR 956/2015.

Chi contattare -

Occorrerà contattare l’Ufficio preposto per le politiche dell’istruzione o l’URP locale, dopo averne accertato la presenza nella lista allegata alla deliberazione di giunta sopra riportata.