Di cosa si tratta - La Regione Abruzzo, con legge n.50 del 30.08.2017, pubblicata sul Bollettino Ufficiale Ordinario n. 90 dell'8 settembre 2017 ha disposto il ritorno alle province di alcune funzioni in materia di energia.


Nello specifico tornano agli enti provinciali:
a) Le funzioni di controllo degli impianti termici;
b) Le funzioni relative ai controlli della qualità del servizio di certificazione energetica ai sensi della lettera e) del comma 2 dell’articolo 4 e del comma 1 dell’articolo 5 del D.P.R. 16 aprile 2013, n. 75 (Regolamento recante disciplina dei criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e l'indipendenza degli esperti e degli organismi a cui affidare la certificazione energetica degli edifici, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192)."
Le province potranno gestire i servizi in maniera singola o associata, secondo quanto diposto dalle norme regionali in materia. Sul BURAT è disponibile il testo integrale della norma (L.R. 50 del 30 agosto 2017)