Di cosa si tratta - La Regione Abruzzo attraverso l'emanazione di questo bando, approvato con determinazione n. 32/DPG015 del 29.09.2017, vuole favorire la ripresa economica dell'area di crisi Vibrata - Tronto - Piceno, che comprende i comuni di Ancarano, Civitella del Tronto, Sant'Egidio alla Vibrata, Valle Castellana, Alba Adriatica, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Nereto, Sant'Omero, Torano Nuovo, Tortoreto e Martinsicuro. 

 

Il finanziamento disponibile, che ha una dotazione economica di 5 milioni di euro, a valere sulla linea di Azione 3.2.1 del POR-FESR Abruzzo 2014-2020, sosterrà progetti di investimento che, mediante realizzazione di nuovi prodotti, ammodernamento di un impianto o di un processo produttivo consentano di ristabilire condizioni di equilibrio economico e sociale, nonché di riavviare i circuiti produttivi nell’area, contribuendo ad una riqualificazione delle imprese in essa presenti e ad un riposizionamento competitivo, per favorire la salvaguardia e la riallocazione degli addetti nel tessuto produttivo. Saranno ammissibili le spese sostenute per progetti di investimento produttivo, volti all'implementazione di un nuovo prodotto o di nuovi metodi di produzione, oppure progetti di investimento in promozione; i dettagli delle spese ammissibili sono specificati all'art.10 del bando.
l progetti d’investimento proposti dovranno prevedere, a pena d’esclusione, una spesa minima ammissibile pari a € 50.000,00. Tale livello minimo di spesa dovrà essere comunque rispettato anche nel caso di eventuale riduzione dell’investimento in sede di rendicontazione. Il contributo concedibile dovrà essere calcolato in riferimento all’ammontare delle spese ritenute ammissibili, considerate al netto dell’IVA e di ogni altro onere accessorio e finanziario, se detraibili, e non può essere superiore a € 200.000,00, nel rispetto della regolamentazione europea prevista per il regime de minimis. Rispetto alla spesa totale per l’investimento, potranno essere richieste le seguenti percentuali di contributo: fino al 30%, 35%, 40%, 45%, 50%. Valori intermedi verranno ricondotti alla percentuale inferiore.

A chi è rivolto - Possono accedere ai contributi le micro, piccole e medie imprese (mPMI) iscritte nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura territorialmente competente, con codice ATECO 2007 prevalente/primario limitatamente ai settori riportati nell’Allegato A del presente Avviso. Tali imprese devono ovviamente avere sede in uno dei comuni sopra indicati. 

Come fare - Le domande di ammissione al finanziamento, redatte secondo lo schema in Allegato I, in regola con le disposizioni normative di imposta di bollo, devono essere compilate in ogni parte ed inviate esclusivamente, pena l’esclusione, in modalità elettronica a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/, seguendo scrupolosamente le istruzioni tecniche riportate sulla piattaforma.

Scadenza - Le domande di ammissione al finanziamento devono essere presentate, a pena di esclusione, a partire dal giorno 09 ottobre 2017 ore 10.00 e fino al giorno 22 novembre ore 12.00. Non saranno prese in considerazione le domande relative alle proposte progettuali la cui procedura di caricamento sulla piattaforma informatica non sia stata totalmente conclusa entro il limite temporale indicato (ore 12:00). AGGIORNAMENTO del 21.11.2017. La Regione Abruzzo, con determinazione n.38/DPG015 del 21.11.2017 ha disposto la proroga dei termini di scadenza del bando in oggetto, le domande potranno quindi essere inoltrate entro le ore 12.00 di giovedì 7 dicembre 2017.

Informazioni - L'unità organizzativa titolare del procedimento è il Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti della Regione Abruzzo, Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università , con sede in Via Passolanciano, 75, 65125 a Pescara. Il Responsabile Unico del Procedimento è il Dirigente del Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti, Piergiorgio Tittarelli, mentre il responsabile dell’istruttoria e dell’Ufficio Attrazione di Nuovi Insediamenti Industriali, Contrasto alla Delocalizzazione è Adriano Marzola. Le informazioni sul presente Avviso potranno essere richieste al Responsabile dell’istruttoria telefono n. 085/767 2307 e inviando le proprie domande ai seguenti indirizzi di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le prenotazioni per le informazioni e gli incontri agli Info Point a Nereto, c/o l'Agenzia di Promozione Culturale sita in Via Roma 111 , possono essere effettuate al n. tel. 0861 806930. 

 

Documentazione 

Determinazione n. 32/DPG015 del 29.09.2017
AVVISO PUBBLICO
ALLEGATO I - DOMANDA DI AMMISSIONE AL FINANZIAMENTO
ALLEGATO II - PROPOSTA PROGETTUALE
ALLEGATO III  A - Piano economico della proposta progettuale
ALLEGATO III  B - Piano economico della proposta progettuale
ALLEGATO IV – DICHIARAZIONI
ALLEGATO V – MODELLI
ALLEGATO A | Codici ATECO 2007 Ammissibili

F.A.Q. 9/11/2017
F.A.Q. 17/10/2017