COMUNICAZIONE - In seguito al pronunciamento del TAR Abruzzo (decreto monocratico n. 164/2019 del 28.08.2019), che sospende l'efficacia della DGR n. 487 del 14.08.2019 con cui è stato approvato il Calendario Venatorio Regionale per la stagione 2019/2020, l'attività venatoria e l'addestramento cani in regione sono sospesi fino a nuova disposizione da parte della Regione.

 

Di cosa si tratta - La Regione Abruzzo, con Deliberazione n. 497 del 14 agosto 2019 ha pubblicato il nuovo Calendario Venatorio per la stagione 2018/2019. L'esercizio venatorio sarà permesso dal 15 di settembre 2019 al 10 di febbraio 2020, con le limitazioni orarie e giornaliere relative alla tipologia di caccia ed alle specie animali previste e definite in maniera schematica nel prontuario dei periodi di caccia, che si riporta per comodità a questo link. All'interno del calendario inoltre sono riportati gli orari convenzionali di caccia.

Lo stesso documento regolamenta, insieme alle norme di settore, l'allenamento e l'utilizzo dei cani, gli obblighi del cacciatore, i divieti e l'ammissione dei cacciatori provenienti da fuori regione. La caccia di selezione al cinghiale è invece regolata dalle leggi 157/92 e 248/2005.

Viene, inoltre, regolamentata la caccia nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS), i Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e nella aree PATOM (ZPE e ZPC), al fine di tutelare la fauna protetta presente nella zona.