Di cosa si tratta -  Con l'Ordinanza n.64 del Presidente della Giunta Regionale viene disposto il riavvio dei tirocini extracurriculari in presenza, dal prossimo 25 maggio, per quelle aziende autorizzate ad operare e compatibilmente con l'evoluzione dell’epidemia e la tutela della salute dei tirocinanti.

Al fine di garantire la salute e la sicurezza suoi luoghi di lavoro dei tirocinanti, prevenire e ridurre il rischio di contagio da virus SARS-CoV-2, il soggetto ospitante è tenuto ad applicare le disposizioni e le linee guida regionali per la propria attività e per le attività in esse non contemplate, i protocolli, le disposizioni e le linee guida nazionali, già previste per i lavoratori dipendenti nel settore di riferimento o in settori analoghi. Tali misure devono essere contestualizzate alla natura dell’attività e avere riguardo alle esigenze specifiche delle persone con disabilità.

È anche consentita la prosecuzione o l’attivazione di nuovi tirocini extracurriculari autofinanziati in modalità di formazione a distanza (smart training), secondo quanto già disposto nell’OPGR n. 51 in data 30 aprile 2020 e nei provvedimenti e circolari applicative adottate dal Dipartimento Lavoro-Sociale, fino alla cessazione dello stato di emergenza attuale, fissata al momento al 31 luglio 2020.

Per l’intera durata di vigenza delle misure di emergenza, al fine dell’attivazione di tirocini, il soggetto ospitante non deve avere procedure di Cassa integrazione ordinaria in corso, o qualsiasi altra forma di integrazione salariale attiva per attività equivalenti a quelle di tirocinio, nella medesima unità operativa, salvo il caso in cui ci siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità. 

 

Documentazione: 

O.P.G.R. n. 64 del 22.05.2020

Linee guida per l’attuazione dei Tirocini extracurriculari nella Regione Abruzzo (D.G.R. n. 112 in data 22 febbraio 2018)

OPGR n. 51 in data 30 aprile 2020

Provvedimenti e circolari applicative adottate dal Dipartimento Lavoro-Sociale