Di cosa si tratta - La Giunta Regionale d'Abruzzo con DGR 493 del 10 agosto 2020, ha definito le misure di tutela per i pendolari di trasporto ferroviario e trasporto pubblico locale che non hanno potuto usufruire dei loro abbonamenti durante il periodo 6 marzo – 10 giugno 2020.  È prevista per i titolari degli abbonamenti, l'emissione di voucher da utilizzare entro un anno presso il medesimo vettore di trasporto emettente, il cui importo verrà calcolato sulla spesa effettivamente sostenuta dall’utente in giorni di non utilizzo dei titoli di viaggio.

Sono previsti anche rimborsi in contanti calcolati con le medesime modalità sopra individuate per la quantificazione del voucher, i titolari di abbonamenti mensili, annuali e semestrali, appartenenti alle seguenti categorie:

1) studenti al termine del ciclo scolastico (scuole secondarie di II grado) o Universitario che presentino apposita attestazione da parte dell’Istituto scolastico / universitario nonché studenti che presentino apposita attestazione di cambio sede d'istituto;
2) lavoratori che hanno cessato la propria attività/rapporto di lavoro che presentino apposita attestazione (comunicazione cessazione attività alla agenzia delle entrate /comunicazione datoriale di cessato rapporto di lavoro).

 
A chi è rivolto - Il rimborso è destinato ai possessori di abbonamenti per studenti e abbonamenti non scolastici.

Modalità di partecipazione - Le domande di rimborso devono essere presentate alle aziende di trasporto a partire dal 10 agosto i sensi del DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34, Art. 215, inviando:

a) la documentazione comprovante il possesso del titolo di viaggio in corso di validità durante il periodo di efficacia dei provvedimenti attuativi delle misure di contenimento;

b) dichiarazione rilasciata ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa al mancato utilizzo, in tutto o in parte, del titolo di viaggio inconseguenza dei provvedimenti attuative delle misure di contenimento della emergenza COVID;

 

Scadenza - Le domande di rimborso dovranno essere presentate presso il proprio vettore di trasporto entro il 31 agosto 2020 (La Giunta Regionale nella seduta del 31 agosto ha disposto la proroga del termine ultimo di richiesta di rimborso al 10 settembre 2020).

Informazioni - È possibile richiedere maggiori informazioni direttamente al proprio vettore o azienda di trasporto.
 
Documentazione: