Di cosa si tratta - Il Servizio Entrate della Regione Abruzzo ha comunicato che con l’art. 1 della L.R. 21.12.2021 n. 31, vigente dal 25 dicembre 2021, la Regione Abruzzo ha semplificato gli adempimenti posti in capo ai concessionari autorizzati o abilitati al commercio di veicoli (già disciplinati dall’art. 1 della legge regionale n. 6 dell’11 febbraio 1999). La norma prevede che per effetto dell'avvenuta trascrizione del titolo di proprietà al PRA dei veicoli consegnati per la rivendita ai soggetti autorizzati o abilitati al commercio degli stessi (di cui al comma 16, dell’art. 1, della LR n. 6/1999), risultano pienamente adempiuti anche gli obblighi di comunicazione di cui ai commi quarantaquattresimo e quarantacinquesimo dell’articolo 5 del DL n. 953/1982.

Dal 1° gennaio 2020, quindi:

1) I concessionari non sono più tenuti alla spedizione degli elenchi di cui ai predetti commi n. 44 e n.45 dell’articolo 5 del DL n. 953/1982;

2) Non è, più dovuto il pagamento del diritto fisso di cui al quarantasettesimo comma dell'articolo 5 del DL n. 953/1982. Non è previsto il rimborso e, quindi, non potrà essere restituito quanto già eventualmente versato a titolo di diritto fisso sino al 25 dicembre 2021, data di entrata in vigore della legge regionale di semplificazione.

 

Informazioni - Gli Uffici restano a disposizione per ogni chiarimento si renda necessario, telefonicamente ai numeri 0862/363765 – 0862/363766, nei giorni di martedì dalle h. 9:00 alle h. 10:00 e dalle h. 15:00 alle h. 17:00, mercoledì dalle ore h. 9:00 alle ore h. 12:00, giovedì dalle h. 9:00 alle h. 10:00 e dalle h. 15:00 alle h. 17:00 o scrivendo all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.